Choose Language

Tra i rossi:

Anguria

La regina dell'estate

Barbabietola Rossa

Un ortaggio per gli sportivi

Ciliegia

Una tira l'altra

Fragola

Antiossidanti, fosforo, acido salicilico...ed è buonissima

Melograno

Pomodoro

Il re della tavola italiana

Ravanello

L'ortaggio della sinistra italiana

FIDATI DEL ROSSO!

Anguria, arancia rossa, barbabietola rossa, ciliegia, fragola, pomodoro, ravanello.

ALTOLÀ PATOLOGIE

Gli alimenti del gruppo ROSSO riducono il rischio di sviluppare tumori e patologie cardiovascolari, e sono importanti per la protezione del tessuto epiteliale.
Caratteristico di questo gruppo di frutta e ortaggi è l'alto contenuto di due phytochemicals con potente azione antiossidante: il licopene e le antocianine. Il licopene è efficace nella prevenzione dei tumori al seno e alle ovaie nelle donne e del tumore alla prostata negli uomini. Le antocianine sono molto utili nel trattamento delle patologie dei vasi sanguigni, della fragilità capillare, nella prevenzione dell'aterosclerosi indotta da alti livelli di colesterolo, nell'inibizione dell'aggregazione piastrinica e nel migliorare la funzione visiva. Il consumo di alimenti contenenti antocianine è anche associato ad una ridotta incidenza di tumore. I pomodori sono la fonte più importante di licopene e la loro cottura con olio di oliva rende questo composto più facilmente assorbibile da parte dell'organismo. Anche l'anguria è un frutto ricco di licopene. Il licopene è un carotenoide ad alto potere antiossidante, in quanto cattura i radicali liberi agendo sulle membrane cellulari e sulle lipoproteine, molecole che trasportano nel sangue i grassi che mangiamo. Durante la maturazione dei frutti e degli ortaggi si raggiunge la più alta concentrazione di licopene, quindi frutta ed ortaggi maturi ne contengono di più.
L'arancia rossa contiene le antocianine, mentre fragole e ciliegie sono ricche di carotenoidi, che sono preventivi di molti tipi di tumore, delle patologie cardiovascolari incluso l'ictus, della cataratta, dell'invecchiamento cellulare, delle patologie neurodegenerative e dell'invecchiamento cutaneo.
Le fragole e l'arancia rossa contengono grandi quantità di vitamina C, che oltre alla funzione antiossidante contribuisce alla produzione del collagene, mantiene integri i vasi sanguigni, stimola le difese immunitarie, la cicatrizzazione delle ferite ed incrementa l'assorbimento del ferro contenuto nei vegetali.

PROFILO GASTRONOMICO

I frutti e gli ortaggi di colore rosso possono essere consumati sia crudi sia cotti. Per le merende estive dei bambini se ne raccomanda il consumo fresco, centrifugato, con aggiunta di erbe aromatiche per salse leggere buone, non solo sulla pasta, ma anche sul pane. Il ravanello, in antichità molto utilizzato perché ritenuto rilassante, è oggi ingrediente di insalate, a pezzi o intero, insieme ad olio e spezie.
Tutta la frutta di questo colore può essere consumata dai più piccoli, anche aggiunta a creme e torte.
La barbabietola rossa si consuma solo cotta ed è ottima in insalate e per farcire la pasta fresca. È gradevole anche ai bambini per il sapore dolce.

CURIOSITÀ

Fragola, il colore della passione.

Si narra che le dame francesi della corte di Luigi XIV mangiassero fragole con zucchero e panna quando volevano lanciare segnali di seduzione.

Cinese di nascita, siciliana d'adozione.

L'arancia rossa, originaria della Cina, venne coltivata in Italia a partire dal 1500, anche se secondo alcune fonti era già nota ai Romani nel I sec. d. C.. Attualmente la Sicilia è l'unica area riconosciuta per la produzione di arancia rossa.

Rosso e verdone.

Tra gli altri frutti rossi, si dice che un cocomero è maturo quando la sua buccia, di un bel verde scuro o con venature grigie, si stacca semplicemente graffiandone via un po'.

TABELLA NUTRIZIONALE

tabella_rosso.jpg