Choose Language

La Tavola Gialla

Arancia

Una regina mediterranea

Castagne

Le regine dell'autunno

Clementine

Il dolce antinfiammatorio

GIALLO/ARANCIO, i benefici sono più che evidenti... lampanti!

Albicocca, arancia, carota, clementina, kaki, limone, mandarino, melone, nespola,
nettarina, peperone, pesca, pompelmo, zucca.

AMICI PER LE CELLULE

Gli alimenti del gruppo GIALLO/ARANCIO sono degli ottimi alleati della nostra salute, non soltanto perché il loro consumo è associato a un minor rischio di sviluppare tumori e patologie cardiovascolari, ma anche perché contengono alcune sostanze importanti per la vista, e prevengono l'invecchiamento cellulare.
Tipico di questo gruppo di frutta e ortaggi è il contenuto di un phytochemical con potente azione provitaminica ed antiossidante: il beta-carotene. Tale sostanza infatti è il precursore della vitamina A, che interviene nella crescita, nella riproduzione e nel mantenimento dei tessuti, nella funzione immunitaria e nella visione. Il beta-carotene protegge le nostre cellule dal danno provocato dai radicali liberi, viene assorbito con i grassi e, se assunto con gli alimenti, non procura sovradosaggio, come può invece verificarsi nel caso di un eccessivo uso di integratori. Questo gruppo di alimenti è anche ricco di flavonoidi, sostanze che ci proteggono da vari tipi di tumore. I flavonoidi svolgono la loro azione per lo più a livello gastrointestinale, neutralizzando la formazione di radicali liberi o catturandoli prima che possano danneggiare altre molecole.
L'arancia, il limone e il peperone sono ricchi di vitamina C, che oltre alla funzione antiossidante, contribuisce alla produzione del collagene. È scientificamente provata l'azione protettiva delle antocianine, phytochemicals
presenti nelle arance in grande quantità, con proprietà antinfiammatorie, antitumorali e anticoagulanti.

PROFILO GASTRONOMICO

La carota e il peperone, oltre a conferire sapore a svariate pietanze, aggiungono colore alla tavola. Per un'insalata mediterranea si possono unire gli ortaggi con gli agrumi e decorare il tutto con olive nere e capperi. Il melone può essere abbinato con i salumi e può costituire un piatto unico così come un semplice antipasto.
La zucca trova in cucina un'ampia utilizzazione grazie al suo sapore dolce, come ripieno di paste fresche e come ingrediente per risotti e minestroni. La frutta di questo colore è disponibile per tutto l'anno, con gli agrumi tipici della stagione fredda e le pesche e le albicocche della stagione calda.
Sono frutti utili per dissetarci o per recuperare energia in un intervallo di studio o di lavoro.

CURIOSITÀ

Il frutto preferito dagli elefanti.

Il termine arancia proviene, attraverso l'arabo "narangi", dal sanscrito "narang'a" che significa "frutto favorito dagli elefanti".

Un kaki in giardino.

Nel nostro Paese il primo albero di kaki è stato impiantato nel giardino di Boboli a Firenze, intorno al 1871.

Una persiana con gli occhi a mandorla.

Per quanto riguarda le origini della pesca, invece, non è vero, come si crede, che sia originaria della Persia, come suggerisce il nome "mela persica" con cui la designavano i Romani, bensì era coltivata in Cina già 3000 anni fa.

TABELLA NUTRIZIONALE

tabella_arancio.jpg